Biografia


Discografia

 
Eventi


Canzoni


Partiture per chitarra


Acquisti


Storia della m.p. brasiliana

Forme della m.p. brasiliana

Chjtarristi e
compositori brasiliani


Glossario afro-brasiliano


           Ugo!
              Stefano Russo Canta e Suona Calise

    Un lavoro interamente basato su composizioni di Ugo Calise (15 in tutto) comprendente alcune rarità e 3 inediti strumentali.

1) L'Ammore Mio È Frangese 1955  UGO CALISE
È uno dei più felici tentativi di fusione della melodia napoletana con il ritmo e le armonie jazzistiche.
Il testo, delicatissimo, esprime un lirismo spiritoso e scanzonato tipico del migliore  Calise.


                                                                                                                                                                                    EDIZIONI ARISTON

2) Comm'Aggia Fà? 1964  UGO CALISE 
Si colloca le sue più belle canzoni d’amore, anche se non ha conosciuto il successo di Nun É Peccato o di Na Voce,Na Chitarra E ‘O Poco ‘E Luna. La melodia dolce e carezzevole, il testo poetico e l’architettura ben articolata ne fanno un piccolo capolavoro. Fu incisa dallo stesso Calise per la Columbia e da Enzo Jannace su disco Regal

                                                                                                                                                                           EDIZIONI: LA VOCE DEL PADRONE 

3) Non Lasciarmi! 1955 U. CALISE – C. A. ROSSI
Gioiello di grazia musicale e di poesia. Incisa dallo stesso autore, da Don Marino Barreto Junior e da Joe Sentieri, qui è riproposta in un arrangiamento "jazz"  impreziosito dal sax di Nando Trapani.
                                                                                                              
                                  EDIZIONI C. A. ROSSI
4) Risveglio A Broadway 1994 Ugo CALISE
Breve pezzo strumentale tratto da un lavoro per chitarra d'ispirazione etnica, la Suite Internazionale,rimasto incompiuto per la scomparsa del compositore. Calise evoca il rianimarsi mattutino della principale strada newyorkese, culla del Music Hall; è una Broadway d'inizio ‘900 in cui riecheggiano le note del grande Gershwin.
                                                                                                                       PROPRIETÀ DEGLI EREDI 
5) Nun È Peccato! 1959  CALISE - CALISE/ ROSSI 
Legata alla voce di Peppino di Capri che la portò al successo, fu incisa anche da Ugo Calise (disco Music), da  Fausto Cigliano (disco Cetra) e da Mino de Martino (su disco Juke Box). Qui è riproposta in un arrangiamento per chitarra e percussioni.

          
                                                                                                                                                                                             EDIZIONI 3 STELLE

Ugo Calise

6) Uéh, Uéh, Che Femmena! 1960    NISA - CALISE
Secondo posto all’ Ottavo Festival della Canzone Napoletana (1960), questo brillante “swing partenopeo” mostra il Calise compositore alle prese con un testo di Nicola Salerno (Nisa). L’arrangiamento, tra lo swing e la tarantella, è scandito  dall’ efficace gioco ritmico della batteria di Lello Filaci.

                                                                                                                                                                                                          EDIZIONI TITANUS

7) Occhi Di Mare  1970  UGO CALISE
Nota nella versione di Peppino Gagliardi (che fu sigla della  trasmissione televisiva Sette Mari di Bruno Vailati), questa canzone appartiene alle musiche di Calise  per documentarî naturalistici (Musiche di Terra  e di Mare). L’arrangiamento, in tempo di Bossa Nova, è sostenuto dalla morbida pulsazione del contrabbasso di Massimo Luise.

                                                                                                                                                                                                               
EDIZIONI C.A.M.

8) Na Voce, Na Chitarra E ‘O Poco ‘E Luna 1955  CALISE –  CALISE \ ROSSI
È il capolavoro di Ugo Calise, l’ opera che gli è valsa un posto tra i grandi della canzone italiana del Novecento.
Qui figura in un'inedita elaborazione per sola chitarra.

                                                                                                             
                                                                                                                                                                                                              EDIZIONI ARISTON

9) Donde Vas? 1994   UGO CALISE
Brano tratto dalla Suite Internazionale per chitarra  ispirato al folklore venezuelano.
In quest'arrangiamento spiccano le nacchere che, dopo aver introdotto le sei corde, lasciano il campo ad altri strumenti percussivi per riapparire dalla "corona" al “fortissimo” del finale. 

                                                                                                              
                                                                                                                                                                                                            PROPRIETÀ DEGLI EREDI
10) Uocchie Nire Nire 1965 UGO CALISE
Tenera canzone d’amore appartenente alla raccolta Musiche di Terra e di Mare. Alla semplice struttura originaria (che iniziava direttamente con il ritornello) il compositore aggiunse, in tempi più recenti, la strofa presente anche in questa versione.

                                                                                                       
                                                                                                                 EDIZIONI C.A.M.

11) Quando Il Vento Cambierà...  1970  G. CALABRESE – U. CALISE
Sigla del programma televisivo La Nuova Enciclopedia del Mare, fu incisa dal cantante francese Hughes Aufray.
È la melodia di Calise più difficile da cantare (quasi due ottave di estensione), forse perché concepita come tema orchestrale. Qui è magistralmente riletta dal flicorno di Cicci Santucci.

                                                                                                                                                                                                                          EDIZIONI C.A.M.

12) Tante Cose Come Noi 1968  DON LURIO/CALISE
Spiritosa intuizione poetica di Don Lurio completata da Calise per farne la musica di un balletto televisivo. È un elegante “slow" dal testo ridanciano riproposto adattando un precedente arrangiamento di Santucci, presente anche con il suono inconfondibile della sua tromba.
     
                                                                                                                                                                                                                           EDIZIONI C.A.M.

13) Chitarra Mia Napulitana 1956  U. CALISE – C. A. ROSSI
Una beguine del periodo giovanile di Calise il cui testo suona come un nostalgico “amarcord”. Quest' arrangiamento rivisita quello dell’autore con l’aggiunta di alcuni colori percussivi.

                                                                                                                                                                                                                     EDIZIONI C. A. ROSSi

14) Preferisce L’aragosta? 1973  UGO CALISE
Blues appartenente alla raccolta Musiche di Terra e di Mare. Questa versione “cool jazz” per quintetto vede riuniti tutti i partecipanti al disco in una breve “jam-session” finale.
                                                                                                                                                                              
                                                                                                                                                                                                                              EDIZIONI C.A.M.
15) Valzerino 1994 UGO CALISE
L’ ultima composizione di Ugo Calise, tratta dalla  suite per chitarra. Me la suonò in forma melodica la mattina del 4 aprile 1994 ed io la completai armonizzandola. Si tratta di un breve valzer in stile spagnolo tardo-romantico con una suggestiva cadenza conclusiva, quasi un presagio dell’ ultimo atto
                             Bonus track con Ugo Calise (1994)
                                                                                                                                                                                                            
                                                                                                                              PROPRIETÀ DEGLI EREDI